Maggio 1906

Tutto, nella esistenza umana, diventa ogni giorno più veloce e febbrile. Ciascun uomo moderno vive dieci vite, e ciascun punto della terra partecipa contemporaneamente all'esistenza di mille altri. Lo afferma  " Rapiditas ", la più bella e lussuosa rivista universale d'automobilismo d'inizio secolo, fondata a Roma da Vincenzo Florio e che ci racconta le avventure e i fasti del Circuito Siciliano, ossia di quella splendida gara, unica al mondo, che nacque esattamente, il 6 maggio 1906

1^ Targa Florio - 6 Maggio 1906

1^ Targa Florio - 6 Maggio 1906

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 3 Giri-Totale 446,469 Km

Partiti 10 - Classificati 5 - Fuori tempo massimo 2

Partenza ore 6 con intervalli di 10 minuti

Cronometrista Gilberto Marley

Giro Veloce : Alessandro Cagno in 2h 50m 10s a 52,474 Kh

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
3
Alessandro Cagno
Itala
3
9:32’22
2
10
Ettore Graziani
Itala
3
10:05’32
3
5
Paul Bablot
Berliet
3
10:20’05
4
9
Victor Rigal
Itala
3
10:25’08
5
8
Pierre De Caters
Itala
3
10:38’26
Fuori Tempo Massimo
 
2
Le Blon-M.Le Blon
Hotchkiss
3
12:09:23 
 
7
Maurice Fournier
Bayard Clément
 
 
Ritirati
 
1
Vincenzo Lancia
Fiat
 
 
 
4
Achille Fournier
Bayard Clément
 
 
 
6
George Pope
Itala
 
 

 

2^ Targa Florio - 21 Aprile 1907

2^ Targa Florio - 21 Aprile 1907

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 3 Giri-Totale 446,469 Km

Partiti 46 - Classificati 30

Giro veloce : Vincenzo Lancia in 2h 43m 08s a 54,733 Kh

A Termini Imerese il tempo è incerto, con qualche goccia di pioggia. Ieri sera al Grand si inaugurarono le scommesse su tutti i corridori che prenderanno parte alla Targa Florio. I corridori vennero messi all'asta ed acquistati a somme favolose. Colui che avrà puntato il corridore vincente guadagnerà circa mille lire. Alberto Clément, il giovane e simpatico guidatore della Casa francese Bayard-Clément, che trovasi attualmente a prestare servizio militare, aveva richiesto ai suoi superiori una piccola licenza per poter prendere parte alla Targa Florio. Però l'Autorità militare gli negò tale facilitazione, e così la vettura che era stata affidata all'abile guida di Alberto Clément sarà invece pilotata da Gaudermann, altro audacissimo chauffeur, che già ha dato prova singolare della sua perizia. E' giunto a Termini ed ha preso alloggio al Grand Hotel delle Terme il principe Aremberg, commissario di corsa per la Targa Florio, vice-presidente dell'Automobile Club di Francia. Le tribune sono già quasi completamente innalzate. E' arrivato il comandante dei pompieri ing. Caramanna per impiantare presso le tribune un posto di guardie del fuoco in caso di incendio. Sono pure arrivati il maggiore della Croce Rossa Spataro ed il tenente cav. Agneco per accudire all'impianto dei posti di soccorso della Croce Rossa. Lungo il circuito saranno impiantati dieci di questi posti. Quasi tutte le Case fabbricanti di pneumatici, olii e benzine hanno inviato a Termini i loro agenti. Grandi cartelli indicano i vari depositi e tutti fanno affari d'oro. La lotta impegnata da quests Case non è certo inferiore a quella delle Case automobilistiche concorrenti. (archivio La Stampa)

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
20B
Felice Nazzaro
Fiat 28/40 HP
 
8:17’36
2
20A
Vincenzo Lancia
Fiat 28/40 HP
 
8:29’29
3
21B
Maurice Fabry
Itala 35/45
 
8:32’47
4
11A
Arthur Duray
Lorraine-Dietrich
 
8:39’07
5
21A
Alessandro Cagno
Itala
 
8:39’16
6
11B
Fernand Gabriel
Lorraine-Dietrich
 
8:39’46
7
7D
Giuseppe Tamagni
Isotta-Fraschini
 
8:41’45
8
20C
Aldo Weilschott
Fiat 28/40 Hp
 
8:42’52
9
7C
Marc Sorel
Isotta-Fraschini
 
8:52’10
10
7B
Ferdinando Minoia
Isotta-Fraschini
 
8:53’19
11
9A
Pierre Garcet
Clément-Bayard
 
8:53’41
12
4A
Enrico Maggioni
Züst
 
9:00’07
13
14A
Domenico Masino
Daimler
 
9:01’22
14
19A
Dureste
Gobron-Brillié
 
9:10’24
15
23A
Fritz Erle
Benz
 
9:11’15
16
8B
Vittorio Gremo
Junior
 
9:13’38
17
23C
Dietrich Spamann
Benz
 
9:15’56
18
16A
Felice Buzio
Diatto
 
9:20’05
19
9B
Richard Gauderman
Clément-Bayard
 
9:29’00
20
14C
Hubert Le Blon
Daimler
 
9:31’32
21
4B
Mario Conti
Züst
 
9:37’59
22
9C
Leon Colinet
Clément-Bayard
 
9:39’17
23
6B
Gallina
Rapid
 
9:50’10
24
23B
ClementeDi Boiano
Benz
 
9:53’08
25
4C
Leonino De Zara
Züst
 
9:58’53
26
14B
Victor Hemery
Daimler
 
10:16’15
27
17A
Gasté
Radia
 
10:33’25
28
17B
Edoardo Marnier
Radia
 
10:49’12
29
19B
Faure
Gobron-Brillié
 
11:17’15
30
1B
Carlo Pizzagalli
Rolland-Pilain
 
11:41’53
Ritirati
 
3A
Louis Wagner
Darracq
 
 
 
8C
Guido De Martino
Junior
 
 
 
6A
Ernesto Ceirano
Rapid
 
 
 
19C
Douet
Gobron-Brillié
 
 
 
2A
Fritz Von Opel
Opel
 
 
 
7A
Vincenzo Trucco
Isotta-Fraschini
 
 
 
3B
Rene Hanriot
Darracq
 
 
 
6C
Tullio Cariolato
Rapid
 
 
 
8A
Francesco Tolotti
Junior
 
 
 
10A
Victor Rigal
Berliet
 
 
 
10B
Jean Porporato          
Berliet                 
 
 
 
18A
Otto Hyeronimus          
Gaggenau                
 
 
 
1A
Philippe Savion          
Rolland-Pilain          
 
 
 
22A
Bernhard Caspar          
Ajax                    
 
 
 
18B
Hube
Gaggenau                
 
 
 
4D
Giancarlo Capuggi
Zust
 
 
 
5A
Paul Rivierne
Couverchal
 
 
Non – Partenti – Qualificati - Verificati
 
12A
 
Metallurgique
 
 
 
13A
Besson
Lucia
 
 
 
15A
Picklen 
Charron
 
 

 

3^ Targa Florio - 18 Maggio 1908

3^ Targa Florio - 18 Maggio 1908

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 3 Giri-Totale 446,469 Km

Partiti 13 - Classificati 7

Giro veloce : Felice Nazzaro in 2h 33m 03s a 58,342 Kh

Avvicinandosi l'ora di partenza, il traguardo viene affollato da amici, che augurano buona fortuna ai partenti. Alle ore 6 meno qualche minuto avanza la Fiat, guidata da Lancia. Alle 6 precise il cronometrista, signor Marley, dà il via. La vettura parte forte e veloce. Seguono quindi, alla distanza di dieci minuti, gli altri concorrenti, e cioè: Cariolato, Tamagni, Raggio, Trucco, Porporato, Maggioni, Nazzaro, Ceirano, Pizzagalli. Minoia, Venezia, Giovanzani, il quale ultimo parte alle ore 8 precise. Appena partita l'ultima vettura, il traguardo si spopola; si formano dei gruppi sparsi per il campo e la tribuna, commentando e facendo previsioni sui corridori e sui risultati, che però sembrano troppo azzardati. Non sono partiti la Darracq per guasti, un'Itala per mancanza del guidatore, e Cortese, perchè ritenuto questi un semplice dilettante. Il vincitore della corsa riceverà la targa Florio in oro del valore di lire 9 mila oltre il primo premio di lire 5 mila; il secondo premio L. 8 mila; il terzo di L. 4 mila; il quarto di lire 2 mila; il quinto di lire mille . Le tribune per comodità del pubblico sono state divise in due partì, una è riservata, agli invitati, l'altra per l'accesso del pubblico. Il pubblico tutto può osservare il grande quadro indicatore e tale disposizione suscita le approvazioni generali. Il totalizzatore funziona bene; si trovano quotati maggiormente fra i piazzati Lancia, Trucco, Nazzaro. Minoia. Per i vincitori Lancia , Raggio , Nazzaro e Minola. Il cielo si è diradato, il sole splende a raggi infuocati, una vera giornata primaverile. Il movimento è indescrivibile; numerosa gente si affolla vicino al quadro che segna i tempi. Sorprende che Lancia abbia impiegato ad arrivare a Castelbuono ore 1,51', però la sorpresa cresce quando Trucco partito quaranta minuti dopo sì trova a Castelbuono, dopo ore 1.50, cioè con un minuto di vantaggio. Segue Raggio, ore 1,53'; Porporato, ore 1,54. L'ansia cresce sempre più e si aspetta il primo arrivato. Alle ore 8,30 il campanello da Campofelice annuncia il passaggio della prima vettura N. 1, guidata da Lancia; infatti poco dopo tuona il cannone e la vettura si inoltra vertiginosa sul rettilineo. Da ogni parte si accorre al traguardo per potere godere il momento del passaggio. Lancia ha compiuto il primo giro in ore 2,33'19", passa veloce il traguardo tra gli applausi fragorosi, risponde al saluto La classifica del primo giro e’ la seguente 1^ Nazzaro su Fiat , 2^ Lancia su Fiat, 3^Trucco su Isotta Fraschini , 4^ Ceirano su Spa, 5^Raggio su Spa, 6^ Venezia su Spa ,7 ^Giovanzani su Isotta Fraschini, 8^ Maggioni su Ziist, 9^Porporato su Berliet, 10^ Tamagni su Junior,11^ Pizzagalli su Itala, 12^ Cariolato su Franco. Ultimo giro. Nazzaro in panne. La lotta  è tra Trucco e Lancia, i quali si competono la vittoria, essendo Nazzaro fuori turno per una panna occorsagli vicino a Caltavuturo. Naturalmente, si propende per Lancia, il quale acquista sempre più il primato : però giunge notizia che durante la corsa ha perduto circa 15 minuti per cambiare i pneumaticii; ciò sarà certamente favorevole a Trucco, il quale, previdente, alla fine del secondo giro, cambiò tutti i quattro  pneumatici. la ogni modo, nulla si può sapere. L'orgasmo tra gli spettatori cresce di misura, ma specialmente tra i coniugi Fraschini, che nella vittoria di Trucco vedono la vittoria della propria Casa. Le previsioni dell'ultimo momento si avverano .Trucco, su Isotta-Fraschini, compie il terzo ed ultimo giro del circuito (Km. 446, metri 469) in ore 2,35'35", impiegando complessivamente, nel totale del percorso di tre giri, ore 7,49'26", e Trucco vince il primo premio di 15 mila lire, e la Targa d'oro, del valore di L. 9 mila. Trucco è vivamente applaudito. Nazzaro, che vinse la Targa lo scorso anno, aveva impiegato, per compiere i tre giri, ore 8.36'36 (archivio la Stampa)

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
7A
Vincenzo Trucco
Isotta-Fraschini
 
7:49’26
2
1A
Vincenzo Lancia
Fiat
 
8:02’41
3
5B
Ernesto Ceirano
Spa
 
8:09’13
4
8A
Jean Porporato
Berliet
 
8:22’33
5
7C
Vittorio Giovanzani
Isotta-Fraschini
 
8:38’27
6
3A
Giuseppe Tamagni
Junior
 
9:56’09
7
6B
Carlo Pizzagalli
Itala
 
10:06’06
Ritirati
 
1A
Enrico Maggioni
Brixia-Züst
 
 
 
1B
Felice Nazzaro
Fiat
 
 
 
5C
Giuseppe Venezia
Spa
 
 
 
5A
Giovan Battista Raggio
Spa
 
 
 
2A
Tullio Cariolato
Franco
 
 
 
7B
Ferdinando Minoia
Isotta-Fraschini
 
 
Non – Partenti – Qualificati - Verificati
 
12A
 
Metallurgique
 
 
 
13A
Besson
Lucia
 
 
 
15A
Picklen 
Charron
 
 

 

4^ Targa Florio - 2 Maggio 1909

4^ Targa Florio - 2 Maggio 1909

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 1 Giro-Totale 148,823 Km

Partiti 11 - Classificati 9

Partenza ore 9,40 con intervalli di 10 minuti

Giro veloce : Francesco Ciuppa in 2h 43m 19s a 54,674 Kh

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
3
Francesco Ciuppa
Spa
 
2:43’19
2
1
Vincenzo Florio
Fiat
 
2:44’19
3
2
Guido Airoldi
Lancia
 
2:55’25
4
14
Mario Cortese
Spa
 
3:20’40
5
7
Giuseppe De Seta
Itala
 
3:21’56
6
17
Giovanni  Stabile
De Dion-Bouton
 
3:31’32
7
19
Norman Olsen
De Dion-Bouton
 
3:34’55
8
4
Antonio Ribolla
Berliet
 
3:37’57
9
20
Salvatore Giaconia
De Dion-Bouton
 
3:58’46
Ritirati
 
18
Giuseppe Baldoni
De Dion-Bouton
 
 
 
16
Scaletta
Berliet
 
 

 

5^ Targa Florio - 15 Maggio 1910

5^ Targa Florio - 15 Maggio 1910

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 2 Giri-Totale 297,646 Km

Partiti 5 - Classificati 2 

Giro veloce : Tullio Cariolato in 2h 59m 59s a 49,612 Kh

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
6
Tullio Cariolato
Franco
 
6:20’47
2
1
L. De Prosperis
Sigma
 
8:02’08
Ritirati
 
5
Norman Olsen
Lancia
 
 
 
2
Riccardo Craviolo
Fiat
 
 
 
4
Giuseppe De Seta
Spa
 
 

 

 

6^ Targa Florio - 14 Maggio 1911

6^ Targa Florio - 14 Maggio 1911

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 3 Giri-Totale 446,469 Km

Partiti 14 - Classificati 5

Partenza ore 6 con intervalli di 10 minuti

Cronometrista Cavaliere Lucio Tasca

Giro veloce : Mario Cortese 2h 53m 43s a 50,815 Kh

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
4
Ernesto Ceirano
Scat
 
9:32’22
2
9
Mario Cortese
Lancia
 
9:58’20
3
5
Basilo Soldatenkoff
Mercedes
 
10:23’23
4
12
Claudio Sandonnino
Scat
 
10:50’44
5
6
Giuseppe Tamagni
Ford
 
11:39’33
Ritirati
 
14
Norman Olsen
De Dion-Bouton
 
 
 
15
G. Mollica
De Dion-Bouton
 
 
 
16
Domenico Masino
De Dion-Bouton
 
 
 
13
Scaletta
Berliet
 
 
 
1
Nino Franchini
Alfa 24hp
 
 
 
11
Ronzoni
Alfa 24hp
 
 
 
10
Giovanni Stabile
De Dion-Bouton
 
 
 
7
De Ponte
Berliet
 
 
 
2 
De Prosperis
Clement Bayard
 
 

 

7^ Targa Florio - 1^ Giro di Sicilia 25-26 Maggio 1912

7^ Targa Florio - 1^ Giro di Sicilia 25-26 Maggio 1912

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

965 km - Partiti 26 - Classificati 15

Cronometristi Lucio Tasca e Girolamo Petrulla

Pos
Equipaggio
Vettura
Time
1
24
Cyril Snipe - Pedrini
SCAT
24:37’19
2
18
Garetto - Guglielmetti
Lancia
25:07’38
3
14
Giuseppe Giordano - Ascone
Fiat
25:41’04
4
5
De Moraes - Ostengo
Deutz
25:52’08
5
10
Luigi Lopez - Tirreno
Fiat
25:56’57
6
11
Eraldo Fracassi - Gugliuzzo
Ford
26:12’43
7
7
Norman Olsen - Travaglia
Lancia
27:24’26
8
22
Trombetta - Trombetta
Fiat
27:45’20
9
12
Paolo Arnone - Rizzo
Isotta Fraschini
30:30’14
10
8
Cravero - Bellini
Beccaria Florio
30:41’29
11
4
De Prosperis - Maravigna
Sigma
31:42’51
12
21
Losa - Catalano
Nazzaro
32:16’26
13
17
Lombardo - Lombardo
Overland
33:09’33
14
1
Conti - Raineri Isotta
Isotta Fraschini
33:33’07
15
15
Primavesi - Indenni
Primavesi
39:24’00
Ritirati
 
2
Ceirano- Ricciardi
Scat
 
 
3
Zavagno - Insalaco
FIAT
 
 
9
De Matteo - Chiesa
Isotta Fraschini
 
 
13
Sandonnino - Livizzano
SCAT
 
 
16
Berra - Ziano
De Dion-Bouton
 
 
23
Sordi - Ottolini
Florentia
 
 
6
Vannucci - Sabatini
Itala
 
 
19
Airoldi - Vincenzo Florio
Mercedes
 
 
20
Carreca - Carrera
Metz
 
 
25 
Baldoni - Masi
Alfa 24 HP
 
 
26 
Lo Faso - Huillerit
Fiat
 

 

8^Targa Florio - 2^ Giro di Sicilia 11-12 Maggio 1913

8^Targa Florio - 2^ Giro di Sicilia 11-12 Maggio 1913

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

979 km - Partiti 33 - Classificati 12

Pos
Equipaggio
Vettura
Time
1
31
Felice Nazzaro
Nazzaro
19:18’14
2
8
Giovanni Marsaglia
Aquila Italiana
20:43’49
3
36
A. Mariani Gloria
De Vecchi
21:44’03
4
23
Berra
De Dion
22:22’56
5
12
Giuseppe Giordano
Fiat
22:26’04
6
33
Ugo Sivocci
De Vecchi
22:47’31
7
11
Luigi Lopez
Overland
23:12’42
8
13
Pietro Bordino
Lancia
23:43’26
9
27
Diana
Isotta Fraschini
23:43’50
10
1
Giovanni Stabile
Minerva
23:59’40
11
20
Turner
Renault
24:30’40
12
25
De Prosperis
Sigma
26:39’12
Ritirati
 
32
Mario Negri
Itala
 
 
3
De Moraes
Fiat
 
 
4
Conti
Isotta Fraschini
 
 
24
Minoia
Storero
 
 
17
Musmeci
Nazzaro
 
 
15
Sofia
Ford
 
 
5
Tangazzi
Fiat
 
 
29
Costantino Trombetta
Fiat
 
 
26
Olsen
Aquila Italiana
 
 
14
Giuseppe Trombetta
Fiat
 
 
26
Fracassi
Ford
 
 
2
Beria D’Argentine
Aquila Italiana
 
 
10
Ernesto Barraja
Scat
 
 
18
Baldoni
Lancia
 
 
9
Ceirano
Scat
 
 
30
Napoli
Metz
 
 
28
Chiesa
Sigma
 
 
37
Garetto
Scat
 
 
7
Snipe
Scat
 
 
35
Comella
Flandes
 

 

9^ Targa Florio - 3^ Giro di Sicilia 24-25 Maggio 1914

9^ Targa Florio - 3^ Giro di Sicilia 24-25 Maggio 1914

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

965 km - Partiti 31 - Classificati 8

I concorrenti partivano per la seconda tappa da Siracusa alla volta di Palermo meta della corsa. Sono partiti 18 e precisamente i seguenti: Ceirano, Sivocci, Nazzaro, Cortese, Marsaglia, Zeuli, Trombetta, Colombo, Gloria, Fracassi ,Berra , Lopez, Diana, Musumeci, Lucca, Costantini, Rigoletto, Beccaria . La seconda tappa del Giro, di Sicilia ha destato maggiore interesse, della prima, e ciò perchè la gara si è fatta più viva tra i migliori campioni classificati con poca differenza dopo la prima giornata. La notizia che ha maggiormente sorpreso il pubblico, che numeroso ha sempre stanziato davanti alla Sede dell'Automobil Club in attesa delle comunicazioni telegrafiche che giungevano dal percorso, è stata quella riguardante il ritiro di uno dei migliori campioni del volante, Felice Nazzaro. Egli si è ritirato a malincuore dalla corsa a pochi chilometri da Girgenti causa un incidente di macchina. Col suo ritiro è rimasto a disputare specialmente per il primo posto con Ceirano, il giovane Marsaglia , ma purtroppo un destino avverso ha congiurato oggi contro i migliori guidatori, sicché alla prima sorprendente notizia del ritiro di Nazzaro se ne è aggiunta una seconda riguardante il ritiro e l'abbandono dalla corsa di altri concorrenti. A pochi chilometri infatti dal paese di Sciacca, per altri incidenti di macchina si sono ritirati Marsaglia e Sivocci , vale a dire il secondo ed il quinto  classificati della 1^ tappa . Un quarto concorrente, pure questi a causa di un incidente di macchina, ha dovuto abbandonare la corsa. Egli è Diana che si è ritirato  pochi chilometri dopo Girgenti. Il ritiro di Nazzaro e Marsaglia produce nel pubblico una viva impressione e le notizie sui ritiri ,sono variamente commentate. Il premio della Città di Messina fu assegnato al corridore Marsaglia che primo era giunto in quella città. Gli arrivi a Palermo , primo Ceirano, su Scat, che è stato dichiarato vincitore Gli altri concorrenti, giunti a Palermo con un forte distacco sul vincitore, sono stati cosi classificati: 2°Gloria, 3°Lopez, 4°Colombo, 5°Cortese, 6°Lucca, 7°Trombetta 8°Rigoletti, Musumeci si è ritirato . Zeuli, Costantini e Beccaria giungeranno fuori tempo massimo. Ceirano , primo arrivato , oltre ai premi di Traguardo vince la Targa Florio, la coppa del giornate L'Ora e due coppe dello Sport Club di Palermo. Parlando col vincitore Il giovane Ceirano, al suo arrivo a Palermo, non dimostrava affatto di aver risentito della straordinaria fatica sostenuta, durante le due tappe. Era desideroso soltanto, di conoscere con precisione il tempo che aveva impiegato nella sua meravigliosa corsa. Il traguardo di Bagheria, è stato tagliato per il primo da Snipe, quello di Messina da Marsaglia. Tutti gli, altri traguardi dopo Messina sono stati tagliati da Ceirano. Baldoni racconta che prima di arrivare a Giarre, nel fare un virage, per salvare due uomini ed una bambina che attraversavano la via, dovette fermare di botto la vettura, perciò scoppiavano due copertoni. Cosicché la ruota di destra girò due volte su se stessa e si piegò l'assale, proibendo allo sterzo di funzionare. Il Baldoni riportò lesioni alle mani e per questo incidente non potè continuare la corsa. Nino Fracassi a Capo Orlando si arrestò per un' incidente al motore; riparò alla meglio in mezz'ora, ma preferì poi ritirarsi, giacché sarebbe arrivato con molto ritardo a Siracusa. Dopo Catania si ruppe la molla anteriore destra della vettura del principe Lanza. Questi subito frenò, ed immediatamente uscirono le due gomme dalle ruote di sinistra. La macchina si capovolse, e nell'uscire di sotto la macchina il principe Lanza ruppe con le gambe il volante. Il meccanico Paolo Arnone si' slegò il braccio destro, mentre il principe Lanza si produsse contusioni al viso ed alla gamba sinistra. Numerose persone accorsero ad aiutare il principe, il quale ricevette premurose cure. Egli procedeva ad 80 chilometri all'ora, quando la strada, dapprima ben cilindrata, dopo 8 chilometri cominciò a farsi assai cattiva, causando la rottura delle molle nel tratto fra Taormina e Catania. Il principe Lanza si è mostrato prudente rallentando e perdendo cosi 15 minuti di tempo per evitare un guasto maggiore alla macchina.(Archivio la Stampa)

Pos
Equipaggio
Vettura
Time
1
14
Ernesto Ceirano
Scat
16:51’31
2
1
A. Mariani Gloria
De Vecchi
18:41’53
3
22
Luigi Lopez
Fiat
19:45’26
4
31
Colombo
Scat
19:45’53
5
30
Mario Cortese
Nazzaro
19:58’11
6
19
Lucca
Elka
19:58’42
7
7
Antonio Trombetta
Fiat
20:01’06
8
4
Rigoletti
Diatto
21:49’01
Ritirati
 
11
Felice Nazzaro
Nazzaro
 
 
28
Fracassi
Alfa
 
 
5
Giuseppe Campari
Alfa
 
 
20
Ugo Sivocci
De Vecchi
 
 
21
Nino Franchini
Alfa
 
 
27
Meo Costantini
Aquila Italiana
 
 
17
Marsaglia
Aquila Italiana
 
 
32
Zeuli
Aquila Italiana
 
 
34
Ruggerone
Aquila Italiana
 
 
29
L.Beccaria
Beccaria
 
 
10
C.Beccaria
Beccaria
 
 
16
Giovanni Negro
Caesar
 
 
15
Giuseppe Baldoni
De Dietrich
 
 
26
De Manaud
Caesar
 
 
6
Marano
Ford
 
 
12
Lanza Di Trabia
Isotta Fraschini
 
 
8
Musumeci
Martini
 
 
24
Diana
Nazzaro
 
 
9
Conti
Peugeot
 
 
2
Tortora
Renault
 
 
3
Berra
De Dion
 
 
25
Cyril Snipe
Scat
 
 
33
Ponti
Scat
 
Non Partenti
 
23
Scuderi
Beccaria
 
 
18
Galati
Alda
 
 
13
Steimvender
Benz
 

 

10^ Targa Florio - 19 Novembre 1919

10^ Targa Florio - 19 Novembre 1919

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito delle Madonie 108 km , 4 Giri - Totale 432 Km

Partiti 21 - Classificati 8

Giro veloce : Andre'Boillot in 1h 54m2 6m a 56,623 Kh

Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
21
André Boillot
Peugeot
 4
7:51’01
2
5
Antonio Moriondo
Itala 35
 4
8:21’46
3
18
Domenico Gamboni
Diatto 4DC
 4
8:33’28
4
14
Giulio Masetti
Fiat
 4
8:41’19
5
6
Giovanni Negro
Nazzaro GP
 4
8:42’05
6
12
Carlo Masetti
Aquila-Italiana 12/15
 4
9:13’03
7
20
Ugo Sivocci
C.M.N
 4
9:26’35
8
2
Giuseppe Baldoni
Nazzaro GP
 4
9:59’47
Fuori Tempo Massimo
 
76
Manzini-Brandi
Ermini - Fiat
 
 
 
6
Giugno-Giuffrida
Fiat 500
 
 
 
92
Giordano-Fulci
Fiat 8V Zagato
 
 
Ritirati
 
22
Enzo Ferrari
C.M.N
 
 
 
16
Luigi Lopez
Fiat
 
 
 
7
René Thomas
Ballot
 
 
 
1
Carlo Ferrario
Lancia
 
 
 
23
Jack E.Scales
Eric Campbell
 
 
 
10
Nino Franchini
Alfa Romeo 40/60
 
 
 
4
Guido Landi
Itala 35
 
 
 
3
Giuseppe Campari
Alfa Romeo 40/60
 
 
 
19
Remy Reville
Peugeot
 
 
 
17
Giacinto Ghia
Diatto
 
 
 
15
Alfredo Gallanzi
Gallanzi
 
 
 
13
Antonio Ascari
Fiat GP 1914
 
 
 
24
Snipe
Eric Campbell
 
 
Non – Partenti – Qualificati - Verificati
 
8
Antonio Fracassi
Alfa Romeo 40/60
 
 
 
11
Bozzi
Fiat 51
 
 
 
9
Giorgio Zamiratti
Fiat 51
 
 

 

11^ Targa florio - 24 Ottobre 1920

11^ Targa florio - 24 Ottobre 1920

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito delle Madonie 108 km , 4 Giri - Totale 432 Km

Partiti 16 Classificati 6 - Ftm 2

Partenza ore 7 con intervalli di sei minuti

Cronometrista : Principe di Petrulla

Giro veloce : Enzo Ferrari in 2h 05m 39s a 51,567 Kh

Nonostante ogni migliore buona volontà; dell'infaticabile organizzatore di questa già classica competizione, la rediviva Targa Florio non suscitò quest'anno che un molto mediocre interesse ed ebbe un mediocrissimo! risultato tecnico. Essa fu vinta da Meregalli, che coprì il percorso in ore 8,27'23" alla media di Km. 51 all'ora. Seguono Ferrari et Lopez. Un pubblico numerosissimo assistette alla partenza e ai passaggi. La maggior parte dei concorrenti furono tolti dalla gara da incidenti. Cosi Tarabusi per rottura del telaio; D’Avanzo per mancanza di gomme; Tasca per rottura del serbatoio della benzina; Di Paola, Veronese e Campari per incidenti diversi. Meregalli, vince la Targa, e viene calorosamente applaudito dalla folla che è andata sempre aumentando. Seguono: 2° Ferrari , 3° Lopez , 4° Piro , 5°Maravigna, 6°Airoldi. Restelli e Tagliavia arrivano dopo il tempo massimo di dieci ore.(archivio La Stampa)

Pos
Piloti
Auto
Laps
Quali.Time
1
4
Guido Meregalli
Nazzaro GP
4
8:27’23
2
14
Enzo Ferrari
Alfa Romeo 40/60
4
8:35’47
3
13
Luigi Lopez
Darracq
4
9:19’25
4
3
Giuseppe Piro
Fiat 501
4
9:22’13
5
7
Pio Maravigna
Fiat 501
4
9:55’27
6
10
Guido Airoldi
Itala 65
4
9:58’20
Fuori Tempo Massimo
 
19
James Tagliavia
Itala 35
4
11:50’10
 
1
Carlo Restelli
Restelli
4
 
Ritirati
 
5
Guido Peyron
Diatto 4DC 
 
 
 
12
Antonietta D’Avanzo
Buick
 
 
 
8
Augusto Tarabusi
SCAT
 
 
 
2
Giuseppe Campari
Alfa Romeo 40/60
 
 
 
17
Giuseppe Baldoni
Alfa Romeo 20/30
 
 
 
16
Veronesi
Isotta-Fraschini
 
 
 
6
Pietro Di Paolo
Diatto 4DC
 
 
 
18
Paolo Tasca
Itala 35
 
 
Non – Partenti – Qualificati - Verificati
 
11
Lancillotto
SCAT
 
 
 
9
 
SCAT
 
 
 
15
 
Nazzaro GP
 
 

 

12^ Targa Florio - 29 Maggio 1921

12^ Targa Florio - 29 Maggio 1921

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito delle Madonie 108 km , 4 Giri - Totale 432 Km

Iscritti 38 - Partiti 34 - Classificati 16 - F.T.M 3

Partenza ore 5,30 con intervalli di tre minuti

Cronometrista Lucio Tasca

Pos
Equipaggio
Vettura
LAPS
Time
28 
Giulio Masetti 
Fiat 451 
 4
7:25’05
25 
Max Sailer 
Mercedes 28/95 
 4
7:27’16
34 
Giuseppe Campari 
Alfa Romeo 40/60 
 4
7:30’04
21 
Ugo Sivocci 
Alfa Romeo ES 
 4
7:31’43
20 
Enzo Ferrari 
Alfa Romeo ES 
 4
7:33’43
10 
Giulio Foresti 
Itala 55 
 4
7:34’37
13 
Antonio Moriondo 
Itala 55 
 4
7:39’34
8
16 
Landi 
Itala 55 
 4
7:45’43
9
38 
Ferdinando Minoia 
Fiat 801 
 4
7:47’46
10 
Ernesto Ceirano 
Ceirano 15/20 
 4
7:51’12
11 
Tersilio Bergese 
Fiat 501 
 4
8:06’34
12 
Paolo Arnone 
Ceirano 15/20 
 4
8:11’11
13
Febo 
Fiat 501 
 4
8:36’59
14
29 
"Ninive" 
Itala 55 
 4
8:38’07
15
Giacinto Ghia 
Diatto 20 
 4
9:05’15
16
36 
Costantino Trombetta  
Fiat 
 4
9:36’53
Fuori Tempo Massimo
Ftm
15 
Morano 
Ford 
 4
9:47’55
Ftm 
19 
Carlo Pellegrini 
Fiat 501 
 4
10:03’35
Ftm
4
Tuccimei
Chiribiri
 4
10:23’02
Ritirati
 
27 
Tagliavia 
Itala 55 
 
 
 
31 
Rodolfo Caruso 
Impera 
 
 
 
30 
Eraldo Fracassi 
Ford 
 
 
 
37 
Pietro Bordino 
Fiat 801 
 
 
 
35 
Romieux 
MR 
 
 
 
22 
Giuseppe Baldoni 
Alfa Romeo ES 
 
 
 
17 
Luigi Lopez 
Itala 55 
 
 
 
11 
Augusto Tarabusi 
SCAT 
 
 
 
Luigi Gismondi 
Ceirano 15/20 
 
 
 
Giuseppe Piro  
Fiat 501 
 
 
 
23 
Luigi Angelini 
SCAT 
 
 
 
33 
Giuseppe Albanese 
Aquila-Italiana 
 
 
 
24 
Carlo Ferrario 
Mercedes 
 
 
 
18 
Domenico Gamboni 
Diatto 20 
 
 
 
12
Mocca 
Scat
 
 
Non Partenti
 
26 
Enzo Buzzetti 
SCAT 
 
 
 
32 
Antonio Ascari 
Alfa Romeo ES 
 
 
 
2
Giordano
Fiat 501
 
 
 
14
Baldoni
 
 
 

 

13^ Targa Florio - 2 Aprile 1922

13^ Targa Florio - 2 Aprile 1922

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito delle Madonie 108 Km , 4 Giri - Totale 432 Km

Partiti 42 - Classificati 25 - Ftm 1

Giro veloce  : Giulio Masetti in 1h 37m 37s a 66,373 Kh

 

Un nervoso nereggiare di teste sotto un cielo coperto : ecco lo sfondo al traguardo della Targa Florio che l'Automobile Club di Sicilia ha organizzato per la tredicesima volta. Quattro, nazioni in lotta coi loro guidatori più provetti, campioni italiani contro assi dell'automobilismo francese, tedesco ed austriaco hanno teso fin dalle prime ore di ieri l'animo di tutti.Termini Imerese nella notte da sabato a domenica ha accolto nelle sue case e nelle sue vie tutti gli appassionati che erano convenuti alle falde delle Madonie per assistere alla corsa. Quarantadue partiti, venticinque al traguardo e tra questi più stranieri in proporzione che italiani.

Le partenze sono incominciate puntualmente alle 6,30 . Da pochi minuti i cronometristi Tasca e Petrulle, assistiti dai signori Vincenzo Florio e Fabbre hanno dato l'ultimo via, che si apprende il primo incidente, per fortuna non grave: Kolowrat s'è fermato nei pressi di Caltavuturo per una panne, ripartendone quasi subito . Poi un colpo di petardo lacera l'aria, una piccola macchina rossa divora il corto rettilineo di arrivo è la « 501 » di Giaccone, che ha battuto il record sul giro detenuto da Sailer . Ancora qualche istante e uno svelto chassis azzurro s'ingolfa nelle curve su cui pare piegarsi per domare tutte le forze fisiche che si oppongono alla sua corsa: è Goux che ha sei minuti di vantaggio su Giaccone, e che ha realizzato nella salita Cerda-Polizzi il tempo migliore: 53 minuti, poi una lunga teoria di macchine che non scuotono la performance del guidatore francese , arriva Giulio Masetti che abbassa il tempo di Goux . Scomparsi molti concorrenti , la lotta si restringe a due piloti Masetti e Goux .Queste le prime due posizioni alla fine del terzo giro.

1^ Goux 5h 4’,29”, 2^ Masetti 5h 6’,36”. Inizia l’ultimo giro , altri interminabili minuti di passione. Nel silenzio assoluto delle tribune si mescola un brivido , quando si sente che a Caltavuturo, quasi al termine della salita ,Goux e Masetti sono giunti alla pari il loro tempo è 5h,34’.  L’ultima salita verso Polizzi e la discesa verso Cerda decideranno la vittoria . Una nuova segnalazione piena di speranza a Collesano , Masetti transita in 6h ,29’ , Goux in 6h ,31’.

Il duello è finito . Al Traguardo di Floriopoli irrompe velocissimo Masetti con il tempo totale di 6h,50’,50” seguito da Goux con il tempo di 6h,52’,37”. Masetti viene portato in trionfo ha vinto la sua Targa Florio.

Pos
Equipaggio
Vettura
laps
Time
1
40
Giulio Masetti
Mercedes GP/14
 
6:50’50
2
14
Jules Goux
Ballot 2LS
 
6:52’37
3
18
Giulio Foresti 
Ballot 2LS
 
7:04’58
4
35
Antonio Ascari 
Alfa-Romeo ES
 
7:06’48
5
5
Enrico Giaccone 
Fiat 502SS
 
7:11’23
6
38
Max Sailer 
Mercedes 28/95
 
7:12’08
7
30
Otto Hieronymus 
Steyr 12/40PS
 
7:15’41
8
39
Christian Werner 
Mercedes 28/95
 
7:16’12
9
36
Ugo Sivocci 
Alfa Romeo ES
 
7:16’25
10
42
Christian Lautenschlager 
Mercedes GP/14
 
7:17’50
11
45
Giuseppe Campari 
Alfa-Romeo 40-60
 
7:19’32 
12
25
Antonio Moriondo 
Itala 51
 
7:20’17
13
43
Otto Salzer 
Mercedes GP/14
 
7:24’00
14
6
Evasio Lampiano 
Fiat 501
 
7:32’36
15
19
Hermann Rutzler 
Steyr 12/40PS
 
7:40’14
16
37
Enzo Ferrari 
Alfa-Romeo ES
 
7:40’58
17
20
Tommaso Saccomani 
Ceirano CS2H
 
7:43’14
18
27
Ernesto Ceirano 
Ceirano CS2H
 
7:49’06
19
46
Alfred Neubauer 
Austro-Daimler Sascha
 
7:49’54
20
12
Paul Scheef 
Mercedes 10/40/65PS
 
7:52’46
21
23
Paolo Arnone 
Ceirano CS2H
 
7:59’47
22
3
Gregor Kuhm 
Austro-Daimler Sascha 
 
8:19’46
23
24
Eugenio Silvani 
Steyr 12/40PS
 
8:21’08
24
2
Lambert Pocher 
Austro-Daimler Sascha 
 
8:21’37
25
22
Rebuffo 
Itala 51
 
8:41’41
Fuori Tempo Massimo
 
29
Luigi Lopez 
Itala 51
 
9:09’42
Ritirati
 
33
Gastone Brilli Peri
Steyr 12/40PS
 
 
 
32
Pietro Cattaneo
Ceirano CS2H
 
 
 
16
Domenico Gamboni
Diatto 20
 
 
 
7
Ferrucio Cercignani
Wanderer 5/15PS
 
 
 
41
Biagio Nazzaro
Fiat 802
 
 
 
34
Antonietta D'Avanzo
Alfa Romeo ES
 
 
 
31
"Wild"
Itala 51
 
 
 
17
Massola
Diatto 20
 
 
 
15
Guigo Meregalli
Diatto 20
 
 
 
9
Ferdinando Minoia
Mercedes 10/40/65PS
 
 
 
8
Jakob Scholl
Wanderer 5/15PS
 
 
 
4
Carlo Gasparin
Fiat 501
 
 
 
28
Augusto Tarabusi
Alfa-Romeo RLS
 
 
 
21
Claudio Sandonnino
Alfa-Romeo RLS
 
 
 
13
Tersilio Bergese
Fiat
 
 
 
1
Sascha Kolowrat
Austro-Daimler Sascha
 
 
Non Partenti
 
10
Tuccimei
Chiribiri 12/16
 
 
 
11
Raymond Tornaco 
Bugatti 22
 
 
 
26
Abele Clerici 
Alfa-Romeo ES
 
 
 
44
Landi   
Itala 51
 
 

 

14^ Targa Florio -15 Aprile 1923

14^ Targa Florio -15 Aprile 1923

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km , 4 Giri

Partiti 17 - Classificati 8

Giro veloce : Antonio Ascari in 1h 41m 10s

Pos
Equipaggio
Vettura
LAPS
Time
1
13
Ugo Sivocci
Alfa Romeo RLTF
4
7:18’00
2
10
Antonio Ascari
Alfa Romeo RLTF
4
7:20’52
3
6
Ferdinando Minoia
Steyr II
4
7:32’40
4
11
Giulio Masetti
Alfa Romeo RLTF
4
7:35’04
5
16
Antonio Becchi
Nazzaro GP
4
8:01’05
6
5
Giuseppe De Seta
Fiat 501
4
8:51’54
7
4
Renzo Lenti
Bugatti Type 22
4
9:06’38
8
7
Modo
Diatto 20S 
4
9:26’12
Ritirati
 
9
Alfieri Maserati
Diatto 20S
3
 
 
12
Bodenik
Chenard-Walcker
3
 
 
19
Hermann Rutzler
Steyr II
2
 
 
17
André Boillot
Peugeot
2
 
 
14
Enzo Ferrari
Alfa Romeo RLTF
1
 
 
3
Emilio Milio
Fiat 501
1
 
 
8
Giuseppe Campari
Alfa Romeo RLTF
1
 
 
15
Gastone Brilli-Peri
Steyr II
0
 
 
2
Domenico Antonelli
Bugatti 22
0
 
Non Partenti
 
1
Antonio Pucci
Fiat 501
 
 
 
18
Siercke
Steyr 11
 
 

 

15^ Targa Florio - 27 Aprile 1924

15^ Targa Florio - 27 Aprile 1924

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km ,4 Giri - Totale 432 Km

Partiti 37 - Classificati 21 - Squalificati 1

Partenza ore 7 con intervalli di 2 minuti

Giro veloce : Christian Werner in 1h 34m 59s a 68,210 Kh

Il Dramma di Antonio Ascari

Quest'anno l'identico incidente dello scorso anno lo schianta a 50 metri dal traguardo imboccando il breve rettilineo di arrivo, Ascari, che già tutti applaudivano come vincitore della Targa scarta e la macchina fa una piroetta su se stessa. Quando il guidatore la rimette in carreggiata il motore si rifiuta di riprendere la marcia. Quali momenti tremendi ha vissuto la folla . Quante grida, quante invocazioni! Tutti vogliono portare aiuto allo sfortunato Ascari e non sanno che il regolamento impone che nessun estraneo tocchi le macchine. Cosi Ascari aiutato dal meccanico deve riportare la macchina fino al punto dove l'Incidente è sopravvenuto e spingerla a mano fino al traguardo. Compiuta tuttavia l'inutile fatica, il meccanico cade sfinito.( Ascari venne squalificato , alcune fonti come il quotidiano la stampa del 1924 lo danno regolarmente come 3° classificato)

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
10
Christian Werner
Mercedes PP
 
6:32’37
2
11
Giulio Masetti
Alfa Romeo RLS
 
6:41’44
3
8
Pietro Bordino
Fiat 805
 
6:46’34
4
33
Giuseppe Campari
Alfa Romeo RLS
 
6:46’51
5
28
André Boillot
Peugeot 174
 
6:47’01
6
1
André Dubonnet
Hispano-Suiza H6C
 
6:50’24
7
3
Herrmann Rutzler
Steyr VI Klausen
 
6:52’44
8
4
Giulio Foresti
Peugeot 174
 
6:52’45
9
35
Louis Wagner
Alfa Romeo RLS
 
6:55’58
10
32
Christian Lautenschlager
Mercedes PP
 
7:07’18
11
27
Gastone Brilli-Peri 
Steyr VI Klausen
 
7:10’55
12
13
Alfieri Maserati
Diatto 20S
 
7:11’03
13
18
Christian Dauvergne
Peugeot 174
 
7:13’45
14
16
Mayer-Brillon
Steiger 10/50PS
 
7:26’56
15
23
Alfred Neubauer
Mercedes PP
 
7:33’19
16
6
Jakob Scholl
AGA 6/30PS
 
7:44’30
17
31
Claudio Sandonnino
Itala 51SS
 
7:44’30
18
39
Gastone Castaldetti
FAST 3.0
 
7:57’33
19
5
Domenico Gamboni
Amilcar CGS
 
7:59’07
20
38
Augusto Tarabusi
FAST 3.0
 
8:01’16
21
29
Pagani
AGA 6/30PS
 
9:27’59
Squalificati
Sq
24
Antonio Ascari
Alfa Romeo RLS
 
6:42’30
Ritirati
 
17
Ferdinando Minoia
Steyr VI Klausen
 
 
 
30
Cesare Pastore
Fiat 519
 
 
 
20
Jean Haimovici
Ballot 2LS
 
 
 
19
Erich Stahl
AGA 6/30PS
 
 
 
7
Jules Goux
Ballot 2LS
 
 
 
2
Ernst Kauffmann
Steiger 10/50PS
 
 
 
26
Hans Kolb
Steiger 10/50PS
 
 
 
40
Tagliavia
FAST 3.0
 
 
 
41
Domenico Antonelli
Mercedes GP 14
 
 
 
37
Rodolfo Caruso
Bianchi 20
 
 
 
22
Rebuffo
Itala 51SS
 
 
 
15
Luigi Lopez
Nazzaro GP4.5
 
 
 
9
Antonio Moriondo
Itala 51SS
 
 
 
36
Phillips
AGA 6/30PS
 
 
 
12
Pietro Mucera
Ceirano CS24
 
 
Non Partenti
 
21
Carlo Salamano 
Fiat 805
 
 
 
14
Eugenio d'Argentina
SPA 30/40
 
 
 
25
Spadoni
SPA 30/40
 
 
 
34
Caberto Conelli 
SPA 30/40
 
 

 

16^ Targa Florio - 3 Maggio 1925

16^ Targa Florio - 3 Maggio 1925

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km , 5 Giri - Totale 540 Km

Partiti 15 - Classificati 6 - Partenza ore 7 con intervalli di 4 minuti

Giro veloce : Meo Costantini in 1h28m37s a 73,123 Kh

Le vetture partecipanti erano divise per categorie

1^categoria (sino a 1100 cmc) 2^categoria (sino a 1500 cmc)

3^categoria (sino a 2000 cmc) 4^categoria (sino a 3000 cmc)

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
8
Meo Costantini
Bugatti 35
 
7:32’27
2
3
Louis Wagner
Peugeot 174
 
7:37’20
3
4
Andre Boillot
Peugeot 174
 
7:40’33
4
9
Pierre De Vizcaya
Bugatti 35
 
7:53’12
5
13
Renato Balestrero
OM 665
 
8:21’18
6
18
Guido Ginaldi
Alfa-Romeo RLS
 
8:52’41
Ritirati
 
17
De Vitis
Itala 55
4
 
 
7
Luigi Platé
Chiribiri 12/16
4
 
 
10
Ferdinand De Vizcaya
Bugatti 35
3
 
 
2
Louis Rigal
Peugeot 174
3
 
 
1
Christian d’Auvergne
Peugeot 174
2
 
 
20
Giuseppe Piro
Fiat 501
0
 
Non Partenti – Verificati - Qualificati
 
11
Lopez
Bianchi 18
 
 
 
12
 
Bianchi 18
 
 
 
14
Antonelli
Bugatti 35
 
 
 
15
 
 
 
 
 
16
Casano
Alfa Romeo RL
 
 
 
 
Targa Florio Junior
 324.00 km (108.00 km x 3 laps)
 
 
 
 
  
1
5
Fritz Huckel
Tatra 12 
 
5:31’29
2
6
Karl Sponer
Tatra 12 
 
5:36’17
Rit
19
Gockerell
Gockerell
 
0

 

17^ Targa Florio - 9^ Coppa Florio - 25 Aprile 1926

17^ Targa Florio - 9^ Coppa Florio - 25 Aprile 1926

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km , 5 Giri - Totale 540 Km

Partenti Totali :34 - Partenza ore 7 con intervalli di 3 minuti 

Partenti alla Targa Florio 26 - Classificati 12

Partenti alla Targa Florio Junior 8 - Classificati 6

Giro Veloce :Meo Costantini in 1h 26m 00s a 75,348 Km/h

Le vetture partecipanti erano divise per categorie

1^categoria (sino a 1100 cmc) 2^categoria (sino a 1500 cmc)

3^categoria (sino a 2000 cmc) 4^categoria (oltre  2000 cmc)

 ******************

Si sparse poco dopo improvvisamente nelle tribune la notizia di un incidente al corridore Giulio Musetti. Si parla di cosa grave, ma non si hanno particolari. Gli organizzatori, pare, vogliono tenere, celata la verità. La povera signora Masetti. che assiste alla corsa, dalla tribuna, è pallida ed agitatissima. Alcuni amici di suo marito le si fanno attorno, cercando di confortarla, e dicendole che non si tratta di cosa grave. Ma il ritardo nel dare notizie da parte degli organizzatori, fa dubitare trattarsi di cosa forse irreparabile. Il pubblico presta ora poca attenzione alla corsa. La notizia dell’incidente di Masetti , del quale non si sa ancora nulla hanno messo tutti in un nervosismo inspiegabile. Poco dopo , giunge la notizia della morte del corridore toscano . Giungono solo più tardi ampi particolari. La signora Masetti intuisce la verità, che ora non le si può più celare, e sviene. E' fatta segno a pronte ed amorose cure e viene trasportata fuori delle tribune. Questo triste episodio accresce il senso di rammarico nel pubblico. Da perfetto signore del volante non temeva l'insidia delle curve, e le affrontava con bellissimo coraggio. Tutti avevano visto poco prima il Masetti alla partenza, sorridente, lieto, sicuro di sé! Chi avrebbe detto invece, che il giovano, baldo e tranquillo, andava verso la morte? Poco dopo si annunciava che, in seguo di lutto, la Delage si ritirava dalla corsa. Giulio Masetti, giovano patrizio, figlio della, doviziosa e ridente terra di Toscana, era uno di quegli uomini a cui la fortuna aveva sorriso in tutto, quale compagna fedele e prodiga. Bel giovane eternamente allegro, discendente da un casato illustre, non aveva dovuto, negli anni che per tutti segnano un ciclo di battaglie per la conquista di un posto nel mondo, lottare; Era ricco e nobile. Avrebbe potuto godersi beatamente la vita nella, sua terra opulenta, sotto il cielo azzurro in quell'angolo di mondo cantato dai poeti ed invidiatoci dagli stranieri. Ma il conte Giulio Masetti, aveva disdegnato quella vita comoda . Dotato dello spirito del lottatore, del conquistatore, era venuto all'automobilismo, attrattovi dal rischio .Masetti trovò nella stessa sua terra, del compagni, che come, lui si appassionarono formando quella magnifica ed ardita schiera di piloti toscani, le ligure principali furono appunto il conte Giulio Masetti, suo fratello Carlo, il conte Gastone Birilli-Peri ed il marchese Niccolini. Fu compagno del compianto Ascari e di Campari nelle prime vittoriose affermazioni dell'Alfa Romeo. Ma la sua esuberante attività non poteva essere legata agli ordini di una «marca» .Il conte Giulio Masetti veniva considerato appartenente a quella ristretta ed eletta schiera di « assi » del volarne, famosi in tutto il mondo. La sua morte a soli 32 anni, riempie di sgomento l'animo di tutti gli sportivi italiani. Era una figura simbolica d'ardimento e di serenità; era un volontario del rischio, ed un caro e buon ragazzo dal volto eternamente sorridente.

(Archivio la Stampa)

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
27
Bartolomeo 'Meo' Costantini
Bugatti Type 35T
5
7:20’45
21
Ferdinando Minoia
Bugatti Type 35T
5
7:30’49
18
Jules Goux
Bugatti Type 35T
5
7:35’56
19
Emilio Materassi
Itala Special - Hispano Suiza
5
7:44’26
15
André Dubonnet
Bugatti Type 35
5
7:44’58
22
Louis Wagner
Peugeot 174S
5
7:52’25
25
Renato Balestrero
OM 665
5
8:20’35
8
5
Alfieri Maserati
Maserati 26
5
8:37’11
8
Pasquale Croce
Bugatti Type 37
5
8:45’21
10 
6
Caliri
Bugatti Type 37
5
8:50’46
11 
9
Supremo Montanari
Bugatti Type 37
5
8:59’21
12
23
Saverio Candrilli
Steyr VI
5
9:35’55
Ritirati
 
20
Diego De Sterlich
Diatto 20S
4
 
 
10
Mario Lepori
Bugatti Type 35
4
 
 
3
Pietro Nucera
Ceirano N150
4
 
 
28
Amedeo Sillitti
Alfa Romeo RLTF
3
 
 
17
Robert Benoist
Delage 2LCV
3
 
 
12
Albert Divo
Delage 2LCV
3
 
 
4
De Vitis
Bugatti Type 37
3
 
 
1
Edgard Morawitz
Bugatti Type 39A
3
 
 
14
René Thomas
Delage 2LCV
2
 
 
26
Giuseppe Vittoria
Diatto 20S
1
 
 
24
André Boillot
Peugeot 174S
0
 
 
13
Giulio Masetti
Delage 2LCV
0
 
 
11
Messeri
Bugatti Type 35
0
 
 
7
Nicolò Maraini
Bugatti Type 37
0
 
Non Partenti 
 
2
Coccia
Bugatti Type 35
 
 
 
16
Domenico Antonelli
Bugatti Type 37
 
 
 
 
Targa Florio Junior
 324.00 km (108.00 km x 3 laps)
 
 
 
 
 
1
33
Baconin Borzacchini      
Salmson
 
5:14’40
2
32
Ezio Rallo              
Salmson
 
5:33’56
3
30
Ignazio Zubiaga           
Austin
 
5:37’20
4
29
Gino Ceri                 
Salmson
 
5:47’42
5
35
Francesco Starabba        
Amilcar
 
6:04’29
6
34
Claudio Sandonnino        
Citroen
 
6:30’25
Rit
31
Salvatore Casano          
Amilcar
 
 
Rit 
36
Comella
Salmson
 
 

 

18^ Targa Florio - 24 Aprile 1927

18^ Targa Florio - 24 Aprile 1927

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km , 5 Giri - Totale 540 Km

Partenti Totale 22 - Partenti alla Targa Florio 18 

Classificati 8  - F.T.M. 2

Giro Veloce : Emilio Materassi in 1h 25m 48 a 75,524 Km/h

Partenti alla Targa Florio Junior 4 - Classificati 3

Le vetture partecipanti erano divise per categorie

Prima categoria (sino a 1100 cmc)

Seconda categoria (sino a 1500 cmc)

Terza categoria (oltre i 1500 cmc )

Partenza in ordine numerico alle ore 8 con intervalli di 4 minuti

Il N°2 Ciri , non parte per incidente in prova

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
24
Emilio Materassi
Bugatti Type 35C
5
7:35’55
2
6
Caberto Conelli
Bugatti Type 37A
5
7:39’06
3
26
Alfieri Maserati
Maserati 26B
5
8:01’36
4
36
André Boillot
Peugeot 174S
5
8:27’35
5
22
Ignazio Palacio
Bugatti Type 35
5
8:33’52
6
38
André Dubonnet
Bugatti Type 35C
5
8:37’59
Fuori Tempo Massimo
7
14
Heinrich Eckert
Bugatti Type 35
5
9:15’00
8
8
Salvatore Marano
Fiat 509
5
9:27’41
Ritirati
 
30
Mario Lepori
Bugatti Type 35C
4
 
 
16
Aymo Maggi
Maserati 26
4
 
 
20
Renato Balestrero
Bugatti Type 35C
2
 
 
18
Saverio Candrilli
Steyr VI
2
 
 
10
Ernesto Maserati
Maserati 26
2
 
 
34
Elisabeth Junek
Bugatti Type 35B
1
 
 
32
Ferdinando Minoia
Bugatti Type 35C
1
 
 
28
Nicolò Valdes
Diatto 20S
1
 
 
12
Antonio Caliri
Bugatti Type 37
0
 
 
4
"Sabipa" (Louis Charavel)
Bugatti Type 37A
0
 
Non Partenti – Verificati - Qualificati
 
2
Innocenzo Ciri
Bugatti 35
 
 
 
 
Targa Florio Junior
 324.00 km (108.0 km x 3 giri )
 
 
 
 
 
1
44
Baconin Borzacchini 
Salmson
3
4:59’03
2
42
Luigi Fagioli 
Salmson
3
5:10’36
3
40 
Ignazio Zubiaga
BNC 527 - SCAP 
3
6:12’58
Rit
46
Francesco Starabba
Amilcar
1
 
Np
48
Ezio Rallo
Salmson
 
 

 

19^ Targa Florio - 6 Maggio 1928

19^ Targa Florio - 6 Maggio 1928

Cliccate  per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km , 5 Giri - Totale 540Km

Partenti Totali 36

Partenti alla Targa Florio 27 - Classificati 12 - F T M 1

Giro Veloce Luois Chiron in 1h26m29s a 74,927 Km/h

Partenti alla Targa Florio Junior 9 - Classificati 2

Le vetture partecipanti erano divise per categorie

1^categoria (sino a 1100 cmc) 2^categoria (sino a 1500 cmc)

3^categoria (sino a 2000 cmc) 4^categoria (sino a 3000 cmc)

Partenza ore 8 in ordine numerico con intervalli di 2 minuti

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
56
Albert Divo
Bugatti Type 35B
5
7:20’56
2
16
Giuseppe Campari
Alfa Romeo 6C-1500 SS
5
7:22’33
3
24
Caberto Conelli
Bugatti Type 37A
5
7:22’50
4
40
Louis Chiron
Bugatti Type 35C
5
7:27’22
5
58
Elisabeth Junek
Bugatti Type 35B
5
7:29’40
6
32
Ferdinando Minoia
Bugatti Type 37A
5
7:40’21
7
8
Luigi Fagioli
Maserati 26 MM
5
7:43’25
8
12
René Dreyfus
Bugatti Type 37A
5
7:53’53
9
52
Mario Lepori
Bugatti Type 35B
5
7:54’05
10
42
Giulio Foresti
Bugatti Type 35C
5
8:09’39
11
38
Ernesto Maserati
Maserati 26B
5
8:21’12
12
22
Margot Einsiedel
Bugatti Type 37
5
8:21’25
Fuori Tempo Massimo
 
48
Diego de Sterlich
Maserati 26B
5
8:35m27
Ritirati
 
54
Huldreich Heusser
Bugatti Type 35B
4
 
 
30
Attilio Marinoni
Alfa Romeo 6C-1500
4
 
 
26
Giovanni Scianna
Bugatti Type 37
4
 
 
36
Emilio Materassi
Bugatti Type 35C
3
 
 
34
Baconin Borzacchini
Maserati 26B
3
 
 
60
Saverio Candrilli
Steyr
2
 
 
14
Pietro Di Villarosa
Bugatti Type 37
2
 
 
62
Amedeo Sillitti
Alfa Romeo RL
2
 
 
20
Salvatore Marano
Maserati 26
2
 
 
50
Gastone Brilli-Peri
Bugatti Type 35C
1
 
 
46
Tazio Nuvolari
Bugatti Type 35C
1
 
 
6
Vincenzo Verso
Bugatti Type 37
1
 
 
4
Cleto Nenzioni
Bugatti Type 37
1
 
 
2
Giuseppe Inglese
Bugatti Type 37
1
 
Non – Partenti – Qualificati - Verificati
 
10
Gioacchino Cocuzza
Bugatti Type 37
 
 
 
18
Giuseppe Vittoria
Maserati 26
 
 
 
28
 
Alfa Romeo
 
 
 
44
Cesare Pastore
Bugatti Type 35C
 
 
 
 
Targa Florio Junior
 324.00 km (108.00 km x 3 laps)
 
 
 
Laps
 Time
1
70
Eugenio Riccioli        
Salmson
3
5:15’23
2
78
Ezio Rallo              
Salmson
3
5:58’35
 
68
Francesco di Sirignano  
Carmen
2
 
 
82
Giorgio Ciolino         
San Giorgio
2
 
 
74
Salvatore Casano        
Salmson
1
 
 
76
Clemente Biondetti      
Salmson
1
 
 
66
Gioacchino Vigo         
Fiat 509
0
 
 
64
Antonio Zanelli         
Fiat 509
0
 
 
72
Mario Esposito
Carmen
0
 
Non – Partenti – Qualificati - Verificati
 
80
Erminio Fagioli          
Salmson
 
 

 

20^ Targa Florio - 5 Maggio 1929

20^ Targa Florio - 5 Maggio 1929

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito Delle Madonie 108 km , 5 Giri - Totale 540 Km

Partenti 19 - 15 alla Targa Florio - Classificati 4 - F T M 1 - Sq 1

4 alla Targa Florio Junior 4 - Classificati zero

Giro veloce : Ferdinando Minoia in 1h 25m 17s a 75,922 KH

Le vetture partecipanti erano divise per categorie

1^categoria (sino a 1100 cmc) 2^categoria (sino a 1500 cmc)

3^categoria (sino a 2000 cmc) 4^categoria (sino a 3000 cmc)

Partenza ore 8 in ordine numerico con intervalli di 3 minuti , per le vetture di 1100 cmc partenza alle ore 9,05 con intervalli di 5 minuti

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
10
Albert Divo
Bugatti Type 35C
5
7:15'41
2
36
Ferdinando Minoia
Bugatti Type 35C
5
7:17'43
3
20
Gastone Brilli-Peri
A.Romeo 6C-1750 SS
5
7:23'52
4
2
Giuseppe Campari
A.Romeo 6C-1750 SS
5
7:34'45
Fuori Tempo Massimo
 
4
Giulio Foresti
Bugatti Type 35B
5
9:13'27
Squalificati
 
38
Ottakar Bittmann/Mario Lepori
Bugatti Type 35B
 5
8:23'42
Ritirati
 
14
Baconin Borzacchini
Maserati 26B
 4
 
 
40
Caberto Conelli
Bugatti Type 35C
 3
 
 
34
Amedeo Ruggeri
Maserati 26
 3
 
 
30
Achille Varzi
Alfa Romeo 6C-1750
 3
 
 
24
Mario Lepori
Bugatti Type 35B
 3
 
 
32
Saverio Candrilli
Bugatti Type 35C
 1
 
 
26
Giuseppe Tranchina
Alfa Romeo RL
 1
 
 
22
Louis Wagner
Bugatti Type 35C
 1
 
 
18
Ernesto Maserati
Maserati 26
 0
 
Non Partiti – Verificati - Presenti
 
6
Aymo Maggi
Maserati 26
 
 
 
8
Epifani
Alfa Romeo 6C
 
 
 
12
Amedeo Sillitti
Alfa Romeo RL
 
 
 
14
Schermi
Alfa Romeo 6C
 
 
 
28
Fisauli
Maserati 26
 
 
 
42
Archimede Rosa
O.M 665
 
 
 
44
Giuseppe Morandi
O.M 665
 
 
 
 
Targa Florio Junior
324.00 km (108.00 km x 3 laps)
 
 
 
 
 
 
56
Clemente Biondetti
Salmson
 1
 
 
48
Antonio Jacono
Fiat 509
 1
 
 
46
Giacinto Palmeri
Fiat 509
 1
 
 
52
Luigi Fagioli
Salmson
 0
 
Non Partente
 
58
Gioacchino Vigo        
Fiat 509
 
 

 

21^ Targa Florio - 4 Maggio 1930

21^ Targa Florio - 4 Maggio 1930

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Medio Circuito delle Madonie 108 Km , 5 Giri - Totale 540 Km

Partenti 17 - Classificati 12

Partenza ore 9 con intervalli di 3 minuti e in ordine numerico

Giro veloce :Achille Varzi in 1h21m21s  a 79,646 Kh

* al 4° giro Williams cede la sua Bugatti a Divo

(dopo che lo stesso si era ritirato)

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
30
Achille Varzi
Alfa Romeo P2
5
6:55’16
2
22
Louis Chiron
Bugatti Type 35 B
5
6:57’05
3
46
Caberto Conelli
Bugatti Type 35 B
5
7:03’13
4
44
Giuseppe Campari
Alfa Romeo 6C-1750  
5
7:03’54
5
40
Tazio Nuvolari
Alfa Romeo 6C-1750 
5
7:13’01
6
4
Giuseppe Morandi
OM 665
5
7:18’21
7
42
Williams-Albert Divo
Bugatti Type 35 B
5
7:19’51
8
20
Ernesto Maserati
Maserati 26B
5
7:29’12
9
18
Guido D'Ippolito
Alfa Romeo 6C-1500
5
7:29’18
10
12
Ferdinando Minoia
OM 665 S
5
7:32’12
11
2
Baconin Borzacchini
Maserati 26M
5
7:35’21
12
34
Ottakar Bittmann
Bugatti Type 35 C
5
8:17’16
Ritirati
 
24
Amedeo Ruggeri
OM 665
 
 
 
6
Albert Divo
Bugatti Type 35 B
 
 
 
14
Luigi Arcangeli
Maserati 26B
 
 
 
26
Renato Balestrero
OM 665 S
 
 
 
10
Aymo Maggi
Alfa Romeo 6C-1750 
 
 
Non - Partenti – Verificati - Presenti
 
8
Pariato
Alfa Romeo  6C-1500
 
 
 
16
Pietro Ghersi
Alfa Romeo 6C-1750 
 
 
 
28
Tranchina
Alfa Romeo 6C-1500
 
 
 
32
Archimede Rosa
OM 665 S
 
 
 
36
Cleto Nenzioni
Maserati 26B
 
 
 
38
Giuseppe Claves
Bugatti T35
 
 
 
 
Domenico Cerami
Maserati 26
 
 
 
 
Alessi
Bugatti
 
 
 
 
Luigi Galliera
OM 665S
 
 
 
 
Luigi Fagioli
Maserati26B
 
 

 

22^ Targa Florio - 10 Maggio 1931

22^ Targa Florio - 10 Maggio 1931

Cliccate per accedere al relativo archivo fotografico

Grande Circuito delle Madonie Km 146 , 4 Giri - Totale 584 Km

Partiti 13 - Classificati 6

Prima vettura partente alle ore 8:30 , in ordine numerico

Giro veloce : Achille Varzi in 2h 03m 54s a 70,700 Kh

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
14
Tazio Nuvolari
Alfa Romeo 8C-2300
4
9:00’27
16
Baconin Borzacchini
Alfa Romeo 6C-1750
4
9:02’44
2
Achille Varzi
Bugatti Type 51
4
9:07’53
10
Giuseppe Campari
Alfa Romeo 6C-1750
4
9:08’11
24
Guido D'Ippolito
Alfa Romeo 6C-1750
4
9:29’11
18
Arcangeli-Zehender
Alfa Romeo 8C-2300
4
9:45’13
Ritirati
 
6
Clemente Biondetti
Maserati 26M
1
 
 
8
Luigi Fagioli
Maserati 26M
0
 
 
12
René Dreyfus
Maserati 26M
3
 
 
22
Costantino Magistri
Alfa Romeo 6C-1750
0
 
 
26
Carlo Pellegrini
Alfa Romeo 6C-1750
2
 
 
30
Castagna
Salmson
0
 
 
36
Letterio C. Piccolo
Bugatti Type 35
2
 
Non - Partenti – Verificati - Presenti
 
4
Pirandello
Alfa Romeo 6C-1750
 
 
 
20
Riccardo Landolina
Maserati
 
 
 
28
Francesco Toia
Bugatti
 
 
 
32
Papillon
Maserati
 
 
 
34
Angelo Giusti
Bugatti T 37
 
 
 
38
Emilio Romano
Bugatti T 37
 
 
 
 
Cesare Pastore
Maserati 26M
 
 
 
 
Salvatore Piccolo
Bugatti
 
 
 
 
Amedeo Ruggeri
Maserati
 
 
 
 
Carlo Gasparin
Alfa Romeo 6C-1750
 
 

 

23 ^ Targa Florio - 8 Maggio 1932

23 ^ Targa Florio - 8 Maggio 1932

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Piccolo Circuito delle Madonie Km 72 , 8 Giri - Totale 576 Km

Partiti 16 - Classificati 6 

Partenza ore 9 con intervalli di 3 minuti e in ordine numerico

Mossiere il Barone Federci di Abriola Presidente del R.A.C.I.

Giro veloce Tazio Nuvolari in 52'e 56" a 81,596 Kh

* Achille Varzi al 5° giro sale sulla macchina di Chiron

* Brivio al 4° giro sale sulla macchina di Ghersi

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
10 
Tazio Nuvolari 
Alfa Romeo 8C 2300 
8
7:15’50
Baconin Borzacchini 
Alfa Romeo 8C 2300 
8
7:21’29
Varzi > Chiron 
Bugatti Type 51 
8
7:35’28
13 
Brivio > Ghersi
Alfa Romeo 8C 2300 
8
7:38’05
Amedeo Ruggieri 
Maserati 8C 2800 
8
7:50’16
Silvio Rondina 
OM 665S 2000 
8
8:39’38
Ritirati
 
1 
Guido D’Ippolito 
Alfa Romeo 6C-1750 
 
 
 
Carlo Cazzaniga 
Bugatti 37A 1500 
 
 
 
4 
Antonio Brivio 
Alfa Romeo 8C 2300 
 
 
 
7 
Luigi Fagioli 
Maserati 26M 
 
 
 
9 
Archimede Rosa 
Maserati 8C 2800 
 
 
 
11 
Clemente Biondetti 
Maserati Bugatti 
 
 
 
12 
Achille Varzi 
Bugatti Type 51 
 
 
 
14
Sciandra - Tornatore
Fiat 509S 1000 
 
 
 
15 
Emanuele De Maria
Fiat 509S 1000 
 
 
 
16 
Francesco Sartarelli 
Bugatti Type 37A 
 
 
Non - Partenti – Verificati - Presenti
 
 
Ernesto Maserati
Maserati
 
 
 
 
Di Castro
O.M
 
 
 
 
Costantino Magistri
O.M
 
 
 
 
Franco Cortese
Alfa Romeo 6C-1750 
 
 
 
 
Secondo Corsi
Maserati
 
 

 

23^ Targa Florio - 28 Maggio 1933

23^ Targa Florio - 28 Maggio 1933

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Piccolo Circuito delle Madonie Km 72 , 7 Giri - Totale 504 Km

Partiti 14 - Classificati 5 - F.T.M 1

Partenza ore 10 con intervalli di 3 minuti

Giro veloce : Baconin Borzacchini in 54m 11s a 79,729 Kh

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
8
Antonio Brivio
Alfa Romeo 8C-2300
 7
6:35'06
2
4
Renato Balestrero
Alfa Romeo 8C-2300
 7
6:59'52
3
5
Guglielmo Carraroli
Alfa Romeo 8C-2300
 7
7:06'42
4
12
Carlo Gazzabini
Alfa Romeo 8C-2300
 7
7:21'02
5
9
Remo D'Alessio
Alfa Romeo 8C-2300
 7
7:34'11
Fuori Tempo Massimo
 
1
Letterio Cucinotta
Bugatti Type 37
 7
7:51'02
Ritirati
 
11
Lillo Napoli
Alfa Romeo 8C-2300
 5
 
 
7
Giuseppe Virgilio
Alfa Romeo 6C-1750
 5
 
 
3
N.Lo Bue
Alfa Romeo 6C-1750
 5
 
 
13
Pietro Ghersi
Alfa Romeo 8C-2300
 5
 
 
10
Bacoin Borzacchini
Alfa Romeo 8C-2600
 3
 
 
2
Agostino Giardina
Bugatti Type 37
 1
 
 
14
Francesco Toia
Bugatti Type 35C
 1
 
 
6
Costantino Magistri
Alfa Romeo 8C-2300
 1
 

 

25 ^ Targa Florio - 20 Maggio 1934

25 ^ Targa Florio - 20 Maggio 1934

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Piccolo Circuito delle Madonie 72 Km , 6 Giri - Totale 432 Km

Partiti 12 - Classificati 7

Partenza ore 10,30 con intervalli di 2 minuti , ordine numerico

Giro veloce : Pietro Ghersi in 58m 40s a 73,636 Kh

* Da segnalare dopo circa 20 giorni la gara , la morte del concorrente Alloatti , causata dalle gravi ferite riportate durante l'incidente avuto nel corso del 2° giro , quando sul circuito Madonita cadeva una fortissima pioggia.

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
1
10
Achille Varzi
Alfa Romeo B/P3 2.9
 6
6:14’26
2
2
Ferdinando Barbieri
Alfa Romeo Monza 8C-2600
 6
6:27’14
3
22
Costantino Magistri
Alfa Romeo 6C-1750
 6
6:40’02
4
12
Renato Balestrero
Alfa Romeo Monza 8C-2600
 6
6:45’43
5
18
Luigi Pages
Alfa Romeo 8C-2300
 6
6:49’28
6
6
Pietro Ghersi
Alfa Romeo B/P3 2.6
 6
6:49’32
7
28
Fiorello(Giuseppe Cortese)
Alfa Romeo 6C-1750
 6
6:54’01
Ritirati
 
14
Gianni Battaglia
Alfa Romeo 8C-2300
 5
 
 
8
Guglielmo Carraroli
Alfa Romeo Monza 8C-2600
 4
 
 
30
Attilio Battilana
Alfa Romeo 8C-2300
 3
 
 
24
Antonio D'Agata
Maserati 26 M
 2
 
 
4
Giovanni Alloatti
Bugatti Type 51
 1
 
Non - Partenti – Verificati - Presenti
 
16
Carlo Pellegrini
Alfa Romeo 8C-2300
 
 
 
20
Lo Baldo
Bugatti Type 51
 
 
 
26
Luigi Beccaria
Alfa Romeo 6C-1750
 
 

 

 

T26^ Targa Florio - 28 Aprile 1935

T26^ Targa Florio - 28 Aprile 1935

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Piccolo Circuito delle Madonie 72 Km , 6 Giri - Totale 432 Km

Partiti 21? 22? - Classificati 11

Giro veloce : Antonio Brivio in 53m 59s a 80,010 Kh

Partenza ore 11,15 (classe 1100 con intervalli di 1 minuto) ore 11,35 partenza vetture oltre la classe 1100

* La classe 1100 doveva compiere 4 giri , ma potevano completare i 6 giri previsti

S. A. R. il Principe di Piemonte ha dato il «via» ai concorrenti Al suo apparire in tribuna il Principe sabaudo, accompagnato dal Prefetto di Palermo, dal Federale e da tutte le autorita’ e politiche della provincia, ha sollevato un'ondata di entusiasmo, che soffocava per parecchi minuti l'assordante, fantastico saluto levatosi dai motori delle macchine allineate al traguardo in attesa del «via ».

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
20
Antonio Brivio 
Alfa Romeo B 
6
5:27'29
22
Louis Chiron 
Alfa Romeo B 
6
5:34'21
18
Ferdinando Barbieri 
Maserati 4CM 
6
5:45'57
32
Costantino Magistri - Faraco 
Alfa Romeo 8C-2300 
6
5:51'23
26
Renato Balestrero 
Alfa Romeo 8C-2600 
6
5:59'01
42
Renato Danese 
Alfa Romeo 8C-2300 
6
6:03'27
7
46
Vittorio Belmondo 
Alfa Romeo 8C-2300 
6
6:04'12
8
38
Hans Ruesch 
Alfa Romeo 8C-2300 
6
6:08'33
9
44
Giglio Antinori 
Alfa Romeo 6C-1750 
6
6:09'24
10
8
Franco Toia 
Fiat 508 Balilla  *
6
6:36'39
11
2
Albino Ferrara 
Fiat 508 Balilla  *
6
6:41'33
Classifica Vetture fino a 1100
 
8
Franco Toia 
Fiat 508 Balilla  *
6
6:36'39
 
2
Albino Ferrara 
Fiat 508 Balilla  *
6
6:41'33
 
6 
Salvatore Casano - Riso 
Fiat 508 Balilla  *
4
4:33’36
 
4 
Salvatore Di Pietro - Gristina 
Fiat 508 Balilla  *
3
 
 
10 
Pino Baruffi 
Maserati 4CM   *
2
 
 
12 
Attilio Battilana 
Fiat 508 Balilla *
0
 
Ritirati
 
 14 
Carlo Pintacuda 
Alfa Romeo B 
3
 
 
 16 
Giuseppe Sutera 
OM 
2
 
 
 24 
“Zeffiro” ( Arialdo Giardina )
Bugatti Type 37  
0
 
 
34 
Giuseppe Cortese 
Alfa Romeo 6C-1750 
5
 
 
48
Luigi Pages 
Alfa Romeo 8C-2300 
1
 
 
50
Salvatore Geraci 
Alfa Romeo 6C-1500 
1
 
Non - Partenti – Verificati - Presenti
 
28
Nino Farina
Maserati
NV
 
 
30
Giacomo Palmeri
Bugatti
NV
 
 
36
Attilio Battilana
Alfa Romeo
NV
 
Rit? 
40 
Dante Ferrari 
Alfa Romeo 8C-2300 
3
 

 

 

27^ Targa Florio - 20 Dicembre 1936

27^ Targa Florio - 20 Dicembre 1936

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Piccolo Circuito delle madonie 72 Km ,2 Giri - Totale 144 Km

Partenti 11 - Classificati 9

Giro veloce : Costantino Magistri in 1h 04m 29s a 67,192 Kh

Pos
Equipaggio
Vettura
Laps
Time
6
Costantino Magistri
Lancia Augusta
2
2:08’47
14
Salvatore Di Pietro
Lancia Augusta
2
2:14’25
8
Gladio
Lancia Augusta
2
2:17’21
26
Bernardo Cammarata 
Lancia Augusta
2
2:18’04
10
Romano Malaguti
Fiat 1500
2
2:18’34
22
Renato Danese
Fiat 1500
2
2:20’00
7
12
Oscar Ansaldi
Lancia Augusta
2
2:20’31
8
18
Sergio Matracia
Bianchi
2
2:22’42
9
4
Francesco Sartarelli
Fiat
2
2:40’06
Ritirati
 
20
Francesco Toia
Fiat
 
 
 
24
Edoardo Teagno
Fiat
 
 

 

Informativa

*Le immagini presenti nell’archivio del sito, raccolte in tempi a volte anche molto remoti, hanno fonti diverse; talune foto sono  state tratte da internet. Fatta la superiore doverosa premessa, siamo comunque costantemente disponibili e pronti a segnalare la fonte privata (o elidere l’immagine), qualora ci fossero fornite specifiche informazioni al riguardo, anche facendo uso dello strumento informatico presente e disponibile alla pagina del sito “contatti”. Qualora dovesse ricorrere una tale eventualità, comunque, ci scusiamo anticipatamente per l’eventuale non voluta carenza.*