Cari Amici della Targa Florio,

abbiamo ricevuto delle mail con le quali, ci hanno richiesto di ricordare anche la Coppa Chellenge delle Vetturette , svolta dal 1906 al 1910.
Alla fine ci siamo convinti che, effettivamente, sarebbe stato ingiusto non parlarne un pò, ed è questo che faremo, parlarne un pò, compatibilmente al materiale che, nel tempo, saremo nelle condizioni di tirar fuori, magari anche grazie anche ai contributi di tanti amici appassionati .Un doveroso ringraziamento a: Paolo Guidara . Un ringraziamento particolare per la Biblioteca Francese Gallica per il supporto fotografico

**********

( Ci scusiamo per eventuali errori non voluti ) *Le immagini presenti nell’archivio del sito, raccolte in tempi a volte anche molto remoti, hanno fonti diverse; talune foto sono  state tratte da internet. Fatta la superiore doverosa premessa, siamo comunque costantemente disponibili e pronti a segnalare la fonte privata (o elidere l’immagine), qualora ci fossero fornite specifiche informazioni al riguardo, anche facendo uso dello strumento informatico presente e disponibile alla pagina del sito “contatti”. Qualora dovesse ricorrere una tale eventualità, comunque, ci scusiamo anticipatamente .

Palermo 18/10/2020

In occasione delle grandi corse automobilistiche siciliane che culminavano con la Targa Florio , il Comitato Panormitan  istituiva la Coppa Challenge delle vetturette da disputarsi annualmente sul circuito siciliano della Targa Florio.

Il Premio di questa corsa e’  una  bellissima coppa challenge. Questa coppa alta quasi 1 metro ha un valore di 6000 lire . Il vincitore diventera’ soltanto detentore di essa , e diverra’ proprietà della casa automobilistica che la vincerà tre volte.

(La Stampa 3 Aprile 1907)

1^ Coppa Challenge delle vetturette 18 Aprile 1907

1^ Coppa Challenge delle vetturette 18 Aprile 1907

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Circuito Siciliano delle Madonie di 148,823 Km da ripetersi per 2 giri 

Iscritti 22 - Partiti 14 - Classificati 4

Partenza ore 6 con intervalli di 3 minuti

Cronometrista : Gilberto Marley

Giro Veloce : Lousi Naudine in 3h51m07s  

1^ Corsa delle Vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
18
Luouis Naudine
Sizaire-Naudine
2
7:47:09
2
4
Vincenzo Florio
De Dion Bouton
2
8:03:09
3
19
Giovanni Stabile 
De Dion Bouton
2
9:10:45
 
12
Giuseppe Mollica
De Dion Bouton
2
11:39:00
Ritirati
 
2
Ronzoni
Lion-Peugeot
 
 
 
5
Nebbiolo
De Dion Bouton
 
 
 
6
George Sizaire
Sizaire
 
 
 
9
Tortima
Lion-Pugeot
 
 
 
10
Ribolla
Florentia
 
 
 
13
Paolo Tasca
De Dion Bouton
 
 
 
14
Longoni
Lion-Peugeot
 
 
 
15
Maurizio Riva
De Dion Bouton
 
 
 
16
 
De Dion Bouton
 
 
 
20
Norman Olsen
De Dion Bouton
 
 
Non Presenti
 
1?
 
 
 
 
 
7?
 
 
 
 
 
8?
Camilleri 
 
 
 
 
11?
Picena?
Lion-Peugeot 
 
 
 
17?
Picena? 
Lion-Peugeot 
 
 
 
21?
Lorenzin 
De Dion Bouton
 
 
 
3?
 
 
 
 
 
22?
 
 
 
 

 

2^ Coppa Challenge delle vetturette 10 Maggio1908

2^ Coppa Challenge delle vetturette 10 Maggio1908

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Circuito Siciliano delle Madonie di 148,823 Km da ripetersi per 2 giri

Iscritti 14 - Partiti 11 - Classificati 6                               

Partenza ore 7 con intervalli di 10 minuti

Giuseppe Mollica sostituisce Giovanni Stabile(Febbre improvvisa)

*Il Marchese De Seta non si presenta alla partenza causa malattia , Ronzoni e Baldoni non si presentano alla partenza perche’ le vetturette della nuova fabbrica Siciliana , Ronzoni-Montalbano non poterono essere pronte per la partenza.

Cronometristi :Signor Marley(cronometrista AC Italia) , Cavaliere D’Angelo e Cavaliere LucioTasca.

Commissari di Corsa : Signor Ignazio Florio , Conte D’Isnello e Cavaliere Auteri.
Giro Veloce :
Georges Sizaire (Sizaire-Naudin)in: 3:00'26"6

2^ Corsa delle Vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
10
Giosuè Giupponne
Lion-Peugeot
2
6:31:30
2
2
Francesco Cammarata
De Dion Bouton
2
6:50:49
3
4
Paolo Tasca
De Dion Bouton
2
7:08:07
4
6
Guido Airoldi
De Dion Bouton
2
7:11:39
5
11
Norman Olsen
De Dion Bouton
2
8:07:06
6
12
Duvernoy
Lion-Peugeot
2
8:40:25
Ritirati
 
1
Louis Nadin
Sizaire-Naudine
 
 
 
3
Vincenzo Florio
De Dion Bouton
 
 
 
5
Georges Boillot
Lion-Pugeot
 
 
 
8
Georges Sizaire
Sizaire-Naudine
 
 
 
14*
Giuseppe Mollica
De Dion Bouton
 
 
Non presente alla partenza
 
14*
Giovanni Stabile
De Dion Bouton
 
 
Iscritti ma non partenti
 
 
Giuseppe De Seta
De Dion Bouton
 
 
 
 
Ronzoni
Ronzoni Montalbano
 
 
 
 
Baldoni
Ronzoni Montalbano
 
 

Fonti : La Stampa Sportiva - Giornale L'Ora - Giornale di Sicilia . Per i Giornali L'Ora e Sicilia si ringrazia l'amico Paolo Guidara .

3^ Coppa Challenge delle vetturette 26 Aprile 1909

3^ Coppa Challenge delle vetturette 26 Aprile 1909

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Circuito Siciliano delle Madonie di 148,823 Km da ripetersi per 2 giri 

Iscritti  - Partiti 6 - Classificati 3

Ora di Partenza 9,30 con intervalli di 10 minuti

Cronometrista Lucio Tasca

*****************

Il 29 aprile si corse per la terza volta la Coppa Challenge delle Vetturette sul circuito delle Grandi Madonie in Sicilia. Il meeting automobilistico, che comprendeva anche lo svolgimento della quarta edizione della Targa Florio due giorni dopo, fu organizzato dal Comité Panormitan in un periodo in cui l’attività sportiva degli Automobile-Club era praticamente nulla, e le manifestazioni di questo tipo erano promosse dai privati come Vincenzo Florio o Leonino da Zara.

Alla gara presero parte solo due case francesi, la De Dion con quattro vetture e la Lion-Peugeot con tre, però al via si presentarono solo in sei concorrenti, dato che una De-Dion diede forfait.

Il circuito, di 150 km. di lunghezza, doveva essere percorso due volte per un totale di 300 km. Le Grandi Madonie erano il tracciato più difficile e impegnativo dell’epoca: dal traguardo, a livello del mare, si saliva ad una altezza di 1200 metri percorrendo una serie infinita di curve strette e ripidi saliscendi, per poi tornare al punto di partenza su una strada di montagna a zig-zag che metteva a dura prova sia il motore che i freni delle vetture, per non parlare della concentrazione, dei riflessi e della prestanza fisica dei piloti.

Alle 9:30 di mattina partirono i concorrenti, distanziati l’uno dall’altro di 10 minuti. Il primo fu Norman Olsen su vetturetta De Dion, accompagnato dal meccanico Livigni. Poi fu il turno di Jules Goux su Lion-Peugeot, che aveva come meccanico un altro corridore, Duvernoy. Il terzo fu Clemente Ravetto, meccanico di Vincenzo Florio, su De Dion con a fianco Matano. Quarto fu Georges Boillot, su Lion-Peugeot, accompagnato da Gillard. Il quinto a partire fu Giosuè Giuppone, il vincitore dellanno prima, che aveva come meccanico il fidato Paul Péan. Sesto ed ultimo partente fu Cesare Craviolo, altro chauffeur di Florio, su De Dion con meccanico Poni.

Dopo quasi tre ore e mezza dallo start Goux terminò il primo giro passando davanti alle tribune senza femarsi per il rifornimento di carburante. Dopo pochi minuti fu il turno di Giuppone, passando come un bolide e concludendo il giro con il fantastico tempo di 3 ore e 2 minuti, un minuto più lento del record stabilito da Sizaire l’anno prima. Lo seguì da vicino Olsen, che si fermò un paio di minuti per sistemare la vettura, e lo stesso fece Boillot, che dopo una breve sosta riprese subito la corsa. Craviolo, vittima di numerose pannes ai pneumatici ed al carburatore, abbandonò al traguardo dopo che gli si incendiò il motore. Anche Ravetto si ritirò per avaria del motore.

Durante il secondo giro il servizio telegrafico funzionò a singhiozzi e non si seppe nulla sull’andamento della gara fino all’arrivo dei concorrenti. L’ arrivò di Goux fu ricevuto da grandi applausi, e da lui si apprese che Giuppone era fermo a otto chilometri dal traguardo senza benzina. Mentre il team Peugeot stava cercando di trovare una soluzione, Giuppone arrivò correndo con quanto fiato aveva in corpo e gli venne dato un bidone con del carburante. Tornare accompagnato in macchina era vietato per regolamento, così prese al volo una bicicletta trovata lì vicino e con il bidone sulle spalle tornò pedalando a tutto spiano dove aveva lasciato l’automobile a secco, accompagnato da un applauso lungo e caloroso. Dopo alcuni minuti riuscì a tagliare il traguardo accolto da evviva entusiasti del pubblico. La mancanza di un litro di benzina gli fece mancare la vittoria. Terzo fu Olsen, in quanto Boillot fu costretto al ritiro rimanendo anche lui a secco a pochi chilometri dalla fine. Successivamente, su reclamo di Olsen, Giuppone venne retrocesso al terzo posto per essersi servito di un altro mezzo di trasporto per il rifornimento.                                                                
(Grazie a www.vivagiuppone.com)

3^ Corsa delle Vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
2
Jules Goux
Lion-Peugeot
2
6:48:03
2
1
Norman Olsen
De Dion Bouton
2
7:47:55
3
5
Giosuè Giuppone
Lion-Peugeot
2
6:52:32*
Ritirati
 
4
Georges Boillot
Lion-Peugeot
 
 
 
6
Riccardo Craviolo
De Dion Bouton
 
 
 
3
Clemente Ravetto
De Dion Bouton
 
 
Non Partente
 
 
 
 
 
 

4^ Coppa Challenge delle vetturette 15 Maggio 1910

4^ Coppa Challenge delle vetturette 15 Maggio 1910

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Il primo evento europeo della stagione automobilistica sportiva fu la Targa Florio, corsa in contemporanea con la Coppa Challenge delle Vetturette sul difficilissimo tracciato Siciliano delle Grandi Madonie. Le due prove si corsero insieme a causa del numero esiguo di iscritti, appena cinque alla Targa e otto alla Coppa delle Vetturette; i partenti si ridussero ulteriormente allo start, dove l’equipe De Dion preferì non presentarsi lasciando alla Lion-Peugeot la facile conquista definitiva della Coppa Challenge, avendola vinta in precedenza nel 1908 con Giuppone e nel 1909 con Goux.

La partenza fu data alle otto e mezzo alla Sigma pilotata da De Prosperis, a cui seguirono intervallati di 10 minuti, la FIAT con Cravioli, la Lion-Peugeot con Giosuè Giuppone, la SPA con De Seta (sotto lo pseudonimo di Niki), la Lancia con Olsen, la Franco con Cariolato, e le altre due Lion con Boillot e Goux.

Durante il primo giro si ritirarono De Seta, in panne a Castelbuono, e Craviolo con un asse rotto a Caltavuturo. Le vetturette affidate a piloti professionisti ebbero presto la meglio sulle più potenti vetture guidate da gentlemen e dilettanti. Alle ore 11:37 passò per primo sul traguardo Giuppone, preceduto da un colpo di cannone che ne preannunciava l’arrivo. Senza fermarsi al rifornimento, continuò verso Cerda per il secondo giro. Dopo circa quaranta minuti passò Boillot che, partito per ultimo, migliorò il record sul giro di Sizaire del 1908. Gli seguirono Cariolato, Goux, De Prosperis e Olsen.

Alle 14:20 tuonò la solita cannonata salutando l’arrivo di Giuppone, che percorse 300 chilometri in 5 ore e 25 minuti. Dopo 35 minuti arrivò Boillot, con un tempo migliore di 5 minuti di quello segnato dal compagno di squadra. Terzo fu Goux, che impiegò 5 ore e 31 minuti. Nella Targa Florio si affermò Cariolato su automobile Franco, con una ora di ritardo su Boillot.

Grande Circuito delle Madonie 148.823 km 2 Giri-Totale 297,646 Km

Partiti 3 - Classificati 3

Partenze ore 8:30 con intervalli di 10 minuti 

Grazie a (www.vivagiuppone.com)

4^ Corsa delle Vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
7
Georges Boillot
Lion-Peugeot
2
5:20:43
2
3
Giosuè Giuppone
Lion-Peugeot
2
5:25:35
3
8
Jules Goux
Lion-Peugeot
2
5:31:25

*****************************************************************

1° Circuito Siciliano delle vetturette 5 Settembre 1906 (Non valida per lo Challenge)

1° Circuito Siciliano delle vetturette 5 Settembre 1906 (Non valida per lo Challenge)

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Circuito :  Palermo – Termini Imerese – Cerda – Caltavuturo – Petralia – Geraci – Castelbuono – Isnello -  Collesano – Campofelice di Roccella – Termini Imerese – Palermo – Per complessivi 243 Km.

Per classificarsi bisognava completare il percorso nel tempo massimo di 13 ore.

1° Circuito Siciliano delle vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
 
Vincenzo Florio
De Dion-Bouton 
 1
 7:25:12
2
 
Giasone Longoni
De Dion-Bouton
 1
 8:54:53
3
 
Paolo Tasca
De Dion-Bouton
 1
10:14:28
 
Giovanni Stabile
De Dion-Bouton
 1
11:26:38
Fuori Tempo Massimo
 
 
Ragusa
Darracq
 
 
 
 
Ribolla
Florentia
 
 
Ritirati
 
 
Norman Olsen
De Dion-Bouton
 
 
 
 
Giuseppe Giordano
 
 
 
Non Partente
 
 
Pisani
 
 
 

Fonte : La Stampa Sportiva

2° Circuito Siciliano delle vetturette 13 Agosto 1907 (Non valida per lo Challenge)

2° Circuito Siciliano delle vetturette 13 Agosto 1907 (Non valida per lo Challenge)

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Il 13 Agosto promossa dal Comitato “ Panormitan “ ebbe luogo una corsa di vetturette riservata solamente ai Gentleman. La corsa ebbe un carattere unico , fu ristretta solamente ai dilettanti , escludendo qualsiasi professionista. Il Comitato ebbe l’idea di iniziare questi esperimenti per educare il dilettante alle dure prove di una lunga corsa senza il minimo aiuto del professionista. Conformemente al regolamento delle corse per vetture su ogni vettura dovevano essere presenti due persone ed era vietato farsi accompagnare da un meccanico. La corsa si effettuò sul percorso Palermo-Termini-Circuito Siciliano-Termini-Palermo . Fra 11 concorrenti solamente 5 arrivarono entro il tempo stabilito .

Partiti 11 - Classificati 5

Circuito :  Palermo – Termini Imerese – Cerda – Caltavuturo – Petralia – Geraci – Castelbuono – Isnello -  Collesano – Campofelice di Roccella – Termini Imerese – Palermo – Per complessivi 243 Km.

Per classificarsi bisognava completare il percorso nel tempo massimo di 13 ore.

* Nella foto del signor Vincenzo Lo Cascio , Vincenzo Florio all’arrivo *

2° Circuito Siciliano delle vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
10
Vincenzo Florio
De Dion-Bouton
 
 6:45:17
2
 
Giovanni Stabile
De Dion-Bouton
 
 6:58:49
3
 
Paolo Tasca
De Dion-Bouton
 
 8:07:40
4
 
Francesco Cammarata
De Dion-Bouton
 
 
5
 
Angelo D’Angelo
 
 
 
Ritirati
 
 
De Scia-Lampedusa T. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Fonte : La Stampa Sportiva 1907

Corsa Siciliana delle vetturette 22 Ottobre 1907 (Non valida per lo Challenge)

Corsa Siciliana delle vetturette 22 Ottobre 1907 (Non valida per lo Challenge)

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Circuito Siciliano delle Madonie di 148,823 Km da ripetersi per 2 giri 

Partiti 9 - Classificati 4                                    

Partenza ore 7 data dal Cavaliere Lucio Tasca con intervalli di 3 minuti
Giro Veloce :
Paolo Tasca (De Dion-Bouton)in 3:36'28"0

 

22 Ottobre 1907 , alle ore  6:55 la prima vetturetta partente si avanza alla partenza. E’ una De Dion-Bouton , quella stessa con cui il Cavaliere Vincenzo Florio ha fatto splendide corse. E’ al volante il simpatico Cavaliere Paolo Tasca(Colore Nero) che ha come chauffeur il meccanico Anello . Alle 7 precise il Cavaliere Lucio tasca da il segnale di partenza. Dopo 3 minuti segue la De Dion-Bouton guidata dal barone Stabile(Colore Grigio) meccanico Melis . Terzo parte il Cavaliere Guido Airoldi , il fratello Conte Cesare Airoldi gli sta vicino raccomandandogli la massima prudenza , la vettura e’ una De Dion(Colore Arancio) meccanico Librizzi.

Quarto parte il Marchesino De Seta(Colore Viola)su De Dion-Bouton , meccanico Giovanni Dabbene. Quinto parte Anzon(Colore Acciaro)su Florentia , meccanico Diana. Sesto parte il cavaliere Vincenzo Florio(Colore Rosso) , pochi secondi prima della partenza il motore si spegne , solo il pronto intervento del meccanico Clemente Ravetto evita il peggio , ma la partenza avviene in ritardo. Anche Fiorio guida una De Dion.

Settimo parte il Barone Francesco Cammarata(Colore Giallo) , come meccanico il signor Lino e sono su una De Dion-Bouton . Ottavo parte il signor Mollica su De Dion-Bouton(Colore Verde) meccanico Benvenuto , un ragazzetto di appena 14 anni. Nono ed ultimo partente Norman Olsen(Colore Celeste) la vetturetta e’ una Sizaire-Naudin , meccanico Li Vigni.

Dopo due giri di corsa regolare vince il Cavaliere Paolo Tasca , oltre alla Coppa Dello Sport Club , vince anche la Coppa Cammarata per il giro veloce.

Secondo arriva il Barone Cammarata che vince il cronometro d’oro donato da Vincenzo Florio.

Terzo arriva il Barone Stabile , che vince la Coppa voluta dal Sindaco e una medaglia d’argento.

Quarto arriva il Cavaliere Airoldi , che vince il premio del Prefetto , l’orologio d’oro.

Nino Sofia per la Stampa Sportiva

Corsa Siciliana delle vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
1
Paolo Tasca
De Dion Bouton
2
7:16'18
2
7
Francesco Cammarata
De Dion Bouton
2
7:37'02
3
2
Giovanni Stabile
De Dion Bouton
2
8:11'55
4
3
Guido Airoldi
De Dion Bouton
2
9:09'21
Ritirati
 
9
Norman Olsen
Sizare-Naudin
 
 
6
Vincenzo Florio
De Dion Bouton
1
 
 
8
Giuseppe Mollica
De Dion Bouton
0
 
 
4
Giuseppe de Seta
De Dion Bouton
0
 
 
5
Anzon
Florentia
0
 

Fonti : La Stmpa - La Stampa Sportiva

Coppa delle vetturette 1 Luglio 1909 (Non valida per lo Challenge)

Coppa delle vetturette 1 Luglio 1909 (Non valida per lo Challenge)

Cliccate per accedere al relativo archivio fotografico

Circuito della Favorita 100 Giri

Partiti 3 - Classificati 2

Corsa delle Vetturette
Classifica
Pos
Piloti
Auto
Laps
Time
1
 
Vincenzo Florio
De Dion-Bouton
100
3:10:14
2
 
Giuseppe De Seta
De Dion-Bouton
100
3:50:50
Ritirato
 
 
Olsen
De Dion-Bouton
80